Tag: offerta camera con servizo spiaggia

La località più famosa della Romagna è ovviamente Rimini, conosciuta in tutto il mondo per la professionalità nell’accoglienza, l’ampia offerta di alberghi, ristoranti, e locali notturni.https://www.hotelmonpaysbellariaigeamarina.it/i-nostri-servizi/

Da Bellaria, Rimini è facilmente raggiungibile in macchina, ma noi, specialmente in estate, consigliamo sempre di prendere il treno per evitare il traffico ed i problemi di parcheggio, oppure l’autobus.

La stazione dei treni di Bellaria è a pochi passi dal nostro Hotel Mon Pays.

I treni e gli autobus per Rimini sono molto frequenti e per mettono di raggiungere il centro in circa 15 minuti.

A Rimini si trova anche l’aeroporto “ Federido Fellini” che collega con i suoi voli molti città italiane ed europee, ed anche per questo Rimini è una città ideale anche per fieri e congressi.

Rimini sorge nella parte piu’ meridionale della Riviera Adriatica in un lembo di terra compreso fra il Mare Adriatico e le colline dell’Appennino e alle sue spalle svetta la Repubblica di San Marino.https://www.hotelmonpaysbellariaigeamarina.it/le-nostre-offerte/

Rimini è stata la capitale incontrastata della Signoria dei Malatesta e ancora oggi conserva numerose testimonianze medioevali.

Una vacanza a Rimini non è quindi solo sinonimo di divertimento e mare ma anche di cultura.

I tesori di Rimini spaziano dal periodo romano a quello rinascimentale.

Possiamo ammirare in centro città l’Arco d’Augusto. Il Ponte di Tiberio, il Castel Sismondo, il Tempio Malatestiano, la romana piazza Tre Martiri e la medioevale Piazza Cavour, ma ciò’ che più’ vi ammalierà sarà il sito archeologico della “Domus del Chirurgo” un meraviglioso corredo chirurgico-farmaceutico giunto intatto ai nostri tempi dall’età romana.

Il teatro di Rimini “Amintore Galli” fu inaugurato da Giuseppe Verdi ed è un vero capolavoro neoclassico.

Se il nostro “ Bel Paese” è famoso in tutto il mondo per la “dolce vita” lo si deve al grande regista rimiese “Federico Fellini” ; nessuno come lui seppe rappresentare la storia del nostro paese attraverso il cinema.

Quest’anno ricorre anche il centenario della nascita di Federico Fellini e la città di Rimini ha inaugurato in suo onore un meraviglioso museo presso Castel Sismondo.

Rimini offre il connubio perfetto di ciò che si può cercare in una vacanza al mare in inverno.

Lunghe passeggiate in spiaggia, cultura, negozi, ristoranti, e bar vi incanteranno in qualsiasi stagione dell’anno.

La città offre divertimento ed opportunità per tutti i gusti e tutte le età.

A Rimini è inoltre possibile coniugare la vacanza e benessere, in quanto sulla spiaggia sorge “Rimini Terme”, il polo termale della città che offe cure per il benessere della mente e del corpo.

Marina di Rimini è uno dei porti turistici più belli e all’avanguardia del Mediterraneo; non potete assolutamente non fare una passeggiata sopraelevata di oltre 1.300 mt. sul ponte che che propende sul mare.

E’ molto bello anche esplorare il Porto canale ed immancabile è una tappa al grande e meraviglioso mercato del pesce.

Cosa mangiare in questa meravigliosa località di mare?!

Protagonista assoluta è la vera piadina riminese che potete farcire come più desiderate, dal prosciutto alle erbe di campo, ma anche con la cioccolata.

In una città come Rimini è doveroso mangiare il pesce Azzurro dell’Adriatico, accompagnato da un buon bicchiere di di Trebbiano o Sangiovese.

Il divertimento a Rimini è sempre allegro e mai trasgressivo; la vita notturna riminese si accende in vari punti della città .

I locali che fanno tendenza si trovano sul lungomare o sulla spiaggia, ma il centro storico specialmente nella zona della vecchia pescheria è pieno di cantinette, pub e ristoranti che in questo scenario vi lasceranno a bocca aperta.

In questa splendida località si può praticare qualsiasi sport di tendenza e qualsiasi gioco sulla spiaggia.

Beach volley, beach tennis, nord walking on the beach sono solo alcuni esempi dei tanti sport praticabili.

Il territorio è anche “bike-friendly”, in quanto si è dotato di numerosi piste ciclabili e servizi dedicati agli amanti del cicloturismo.

Vieni a trovarci al nostro Hotel Mon Pays di Bellaria e sapremo accompagnarti alla scoperta del territorio circostante.https://www.hotelmonpaysbellariaigeamarina.it/

RIMINI

Come noi umani ci prendiamo cura del nostro corpo attraverso un’igiene quotidiana, cosi’ i padroni devono fare altrettanto per prendersi cura del proprio animale, specialmente delle zampe del cane.

Nel nostro hotel Pet Friendly gli animali vengono calorosamente accolti con una simpatica welcome-box, possono trovare in camera morbidi cuscini per riposare e la nostra cucina prepara per loro menù appositi e gustosi biscottini senza glutine.

Anche il nostro Bagno Imperiale 33 Bis è Pet Friendly; i nostri ospiti possono infatti abbronzarsi comodamente nei lettini con i propri cani vicino.

Essendo il nostro Hotel a Bellaria, l’unico Hotel Pet Friendly, oggi vogliamo parlare di quanto sia importante la pulizia delle zampe del cane e come effettuarla.https://www.hotelmonpaysbellariaigeamarina.it/le-nostre-suites/

Per quanto riguarda il bagno, in genere i cani non hanno bisogno di lavaggi troppo frequenti, sono infatti sufficienti quattro/cinque lavaggi all’anno, a meno che non siano sporchi di terra o fango o emanino sgradevoli odori.

Il bagno è importante per districare e e pulire il pelo dalla sporcizia e da eventuali parassiti che possono anche provocare problemi alla cute, mentre per le zampe del cane è invece indispensabile un controllo molto più regolare.

Prendersi cura delle zampe del cane non significa solamente eliminare i peli attorno ad esse o tagliargli le unghie, ma controllare che non ci siano lesioni, o che non si mostrino doloranti.

Una volta che si conosce l’aspetto delle zampe del proprio cane quando sono in salute, è necessario eseguire il check-up almeno una volta a settimana e soprattutto dopo le passeggiate quando queste vengono lavate.

Ci sono pero’ delle condizioni in cui non si può aspettare una settimana per il controllo delle zampe, ma è necessario farlo immediatamente, quando per esempio il cane ha passeggiato in un terreno accidentato o in una zona boschiva.

Quello che bisogna cercare nelle zampe dei propri amici cani sono le zecche, le spine, segni di infezione o tagli.

Se dovessero accadere queste cose spiacevoli alle zampe del vostro cane oltre a consultare sempre il veterinario, è estremamente importante usare per la cura solo prodotti pet-friendly.

In condizioni normali delle zampe, al rientro dalle passeggiate è semplicemente sufficiente pulire le zampe con un panno umido,

L’ideale sarebbe però preparare una bacinella di acqua tiepida con dentro un po’ di sapone per cani o bicarbonato. Assolutamente non usare candeggina e neanche i saponi per umani. Immergere le zampette e poi assicurarsi di asciugarle bene con un asciugamano sempre fresco e pulito, da cambiare ogni volta.

Se si desidera utilizzare delle salviette apposite, anche queste devono essere pet-frineldy e soprattutto inodore.

Un piccolo accenno lo vogliamo fare anche per i nostri a quattro zampe gatti!

E’ noto che i gatti non hanno bisogno delle stesse cure dei cani, in quanto loro si puliscono da soli, ma un occhio di riguardo va dato sempre anche alle loro zampe.

Per una questione di igiene, specialmente se il gatto esce e poi rientra in casa è sempre bene controllare e pulire le zampette.

Per pulire le zampe dei gatti è sufficiente un panno pulito asciutto, o un cotton fioc o delle salviettine veterinarie sempre pet-friendly.https://www.hotelmonpaysbellariaigeamarina.it/

Il nostro Bed & Breakfast Mon Pays sorge in una posizione ottimale per raggiungere la fiera di Rimini.

Situato a soli 15 minuti d’auto, offriamo anche un servizio di transfer personalizzato.

Dopo una gustosa e salutare colazione ricca di prodotti fatti in casa dolci e salati, senza glutine e vegani, possiamo accompagnarvi personalmente alla Fiera di Rimini all’orario a voi più consono e accordarci anche per il rientro.

Potete così lasciare la vostra auto parcheggiata gratuitamente nel nostro parcheggio che dispone anche delle ricariche per le auto elettriche come la Tesla.

Al rientro al nostro Bed & Breakfast vi accoglierà uno sfizioso aperitivo, ovviamente anche senza glutine.

Vediamo insieme quali sono mese per mese le più importati fiere che si svolgono a Rimini.

A gennaio si svolge l’importantissimo “SIGEP”; l’appuntamento professionale più importante al mondo dedicato al gelato, alla pasticceria, alla panificazione e al caffè.https://www.hotelmonpaysbellariaigeamarina.it/le-nostre-offerte/

Dal mondo della pasticceria a febbraio passiamo al “ Beer & Food Attaction”, una manifestazione unica nel suo genere che riunisce durante tutto l’evento un’offerta completa di birre nazionali ed internazionali nonché le nuove tendenze su cibo, acqua, vino, liquori e soft drink.

Non solo cibo, a Rimini, la fiera ospita a marzo il “MIR TECH” l’unico evento in Europa dedicato interamente all’innovazione e alle tecnologie luci, audio video e Rigging, che permette di provare dal vivo la tecnologia delle aziende leader.

Ci avviciniamo all’estate e nei primi giorni di giugno si svolge l’altra fiera importantissima che attira in Riviera migliaia di sportivi; parliamo del “Rimini Wellness”; la più grande fiera al mondo dedicata allo sport, inteso come attività fisica svolta nelle palestre, all’aria aperta, alla danza, alle scienze riabilitative ma anche alle Spa e al relax.

Nell’ultima settimana di agosto ha invece luogo il famosissimo “MEETING DI RIMINI”.

Ogni anno arrivano a Rimini personaggi famosi del mondo della politica, dello sport ,dell’economia, ma anche artisti ed intellettuali che organizzano eventi ed incontri dedicati all’amicizia fra i popoli.

Da Cesena, è stata spostata a Rimini la fiera dedicata all’agricoltura e chiamata “MACFRUT”, il salone dedicato alle coltivazioni di frutta e verdura, ma anche alle erbe officinali, aromatiche e alle spezie.

Ovviamente non poteva mancare a Rimini una fiera dedicata interamente al turismo.

Parliamo infatti del “TTG TRAVEL EXPERIENCE ”, una importantissima manifestazione che si occupa della promozione del turismo mondiale in Italia e la promozione del nostro paese nel mondo.

Qualunque sia la fiera che ti possa interessare, sia come visitatore o espositore, scegli il comfort del nostro hotel e la nostra professionalità nell’accompagnarti al meglio durante i giorni degli eventi.

Le nostre camere, tutte insonorizzate, ed i materassi ortopedici ti concederanno un vero sonno ristoratore dopo le lunghe giornate trascorse alla Fiera di Rimini.

Fiera Rimini

Oggi vogliamo fare un accenno alla cucina vegana.

La nostra passione per la ristorazione ci ha condotto poi alla conoscenza anche di varie problematiche alimentari purtroppo sempre piu’ diffuse quali le varie intolleranze alimentari e la celiachia.https://www.hotelmonpaysbellariaigeamarina.it/richiedi-un-preventivo/

A tale proposito abbiamo fatto corsi di specializzazione e da oltre 10 anni prepariamo con grande successo piatti senza glutine e senza lattosio che spaziano dagli antipasti ai dolci.

Negli anni in cui la frenesia della vita ci porta sempre piu’ spesso ad acquistare prodotti confezionati e poco salutari, saltando magari l’utilizzo di frutta e verdura basilari per la nostra alimentazione, abbiamo capito quanto sia corretto aumentare nella nostra dieta questi alimenti a discapito di cibi di origine animale.

Passo dopo basso siamo cosi approdati alla “filosofia di vita vegana”, che condividiamo appieno.

COSA SIGNIFICA ESSERE VEGANI

Significa essere piu’ consapevoli e rispettosi nei confronti degli animali, l’ambiente e la propria salute.

Anche in questo caso, per soddisfare al meglio le sempre piu’ numerose richieste di chi condivide questa filosofia, abbiamo studiato e fatto corsi di specializzazione ottenendo cosi’ la certificazione “VEGAN OK”, marchio riconoscibile in molti paesi europei ed extraeuropei da tutti coloro che hanno a cuore la diffusione di questa scelta etica.

Il ristorante del nostro Hotel Imperiale e Hotel Mon Pays, è in grado di proporre grado di proporre un menu’ completo di piatti salutari e gustosi privi di alimenti di origine animale.

Se sei già vegano da noi potrai trovare tutto quanto necessario per la tua alimentazione, dalla colazione al gelato Vegan……se non lo sei, potrai anche tu approfittare delle tue vacanze per provare una “nuova cucina”.https://www.hotelmonpaysbellariaigeamarina.it/

Cucina vegana

A pochi minuti da Bellaria esiste un entroterra romagnolo che vi lascerà senza fiato!

Il nostro entroterra ha visto nei secoli insediamenti fortificati voluti da una importante casata: i MALATESTA i quali per difendere i propri territori eressero meravigliosi castelli.

In circa 20 minuti di macchina dai nostri hotel al mare potete raggiungere questi imponenti castelli.

Di seguito elenchiamo alcune tappe da non perdere assolutamente durante una vacanza a Bellaria.

Vi ricordiamo inoltre che se desiderate effettuare escursioni da mattino a sera, i nostri hotel preparano gustosi cestini con panini freschi farciti con ciò’ che più desiderate, frutta fresca, dolcetti e bevande.

Il pane utilizzato nei cestini senza glutine è preparato dalla nostra cucina ed i cestini contengono tutti alimenti certificati senza glutine.

Iniziamo il nostro viaggio attraverso l’entroterra romagnolo da MONTEFIORE CONCA.

Per arrivare a MONTEFIORE CONCA si attraversa una meravigliosa zona leggermente collinare ricca di frantoi, aziende vinicole, e cantine aperte al pubblico dove potrete acquistare oli e vini eccellenti .
La rocca malatestiana domina il colle in cui si abbarbica Montefiore Conca. Entrando da un’antica porta si accede al borgo fortificato e lungo una rapida salita si arriva fino all’ingresso della rocca. La la passeggiata panoramica intorno alle mura permette di ammirare tutto il tratto di costa adriatica.

Meta imperdibile e famosissima è anche SAN LEO.

Chi non ha mai sentito parlare di SAN LEO e del Conte di Cagliostro?! Dopo un meraviglioso sonno ristoratore, una colazione da favola ed una passeggiata al mare, potete raggiungere il borgo in poco tempo attraverso l’unica strada tagliata nella roccia. San Leo sorge su un enorme masso roccioso e la visita al forte è imperdibile dove si possono ammirare mostre di armi e armature e le temibili segrete.

Un altro borgo che affascina in modo particolare i bambini è MONTEBELLO DI TORRIANA.

Il suo castello piu’ comunemente conosciuto come il “CASTELLO DI AZZURRINA” èsituato a soli 30 minuti d’auto dal nostro Hotel Mon Pays.

La leggenda narra che una bambina di nome Azzurrina, cosi’ chiamata perchè albina,scomparve misteriosamente nelle segrete della rocca mentre giocava con la palla.

Il corpo della piccola non fu mai trovato e si narra che il suo fantasma sia ancora presente nel castello e che torni a farsi sentire ogni 5 anni, attraverso le risate della bambina ed il rumore di una palla che rimbalza. Al castello è possibile il effettuare visite guidate veramente emozionanti.

Sapete tutti chi erano Paolo e Francesca vero?

Lo splendido castello che fece da cornice al loro tormentato amore si trova a GRADARA.

Gradara è un meraviglioso borgo medioevale circondato da mura all’interno delle quali potete trovare tanti negozi di souvenir, ristanti che propongono piatti tipici romagnoli, bar e gelaterie. La visita del castello vi lascerà senza fiato per le sue meraviglie.

Il nostro Hotel Mon Pays essendo aperto tutto l’anno vi invita a visitare queste meraviglie del nostro entroterra romagnolo anche in inverno.https://www.hotelmonpaysbellariaigeamarina.it/le-nostre-camere/

Nel periodo natalizio tutti i borghi ed i castelli medioevali della Romagna si animano di colorati mercatini, luci colorate e musica.

Tanti eventi rallegrano le vie e le piazze dei borghi dove potrete respirare il profumo del vin brulè, delle caldarroste e della piadina romagnola.

SANTARCANGELO DI ROMAGNA per esempio è situato a soli 15 minuti d’auto dal nostro Hotel Mon Pays di Bellaria è un borgo bellissimo sia in estate che in inverno.

Ha una moderna zona pedonale, ricca di negozi, bar e rinomati ristoranti, senza pero’ aver perso il suo fascino medioevale.

La vacanza in Romagna non è quindi solo sinonimo di vacanza al mare, ma è anche un

affascinante viaggio nel nostro meraviglioso entroterra composto da verdi colline e magnifici castelli.

Dopo un buon sonno ristoratore, dopo una gustosa e ricca colazione anche senza glutine e vegana, noi, all’Hotel Mon Pays sapremo consigliarvi al meglio la vostra meta da raggiungere per una meravigliosa vacanza fra mare e terra.https://www.hotelmonpaysbellariaigeamarina.it/i-nostri-servizi/

I nostri hotel a Bellaria propongono un menu’ composto sia da piatti internazionali che da piatti tipici della tradizione romagnola.

Vediamo insieme quali sono i piatti per eccellenza della Romagna oltre alla Piadina Romagnola alla quale abbiamo già dedicato un interessante articolo.

Partiamo dai primi piatti in brodo che sono per eccellenza i “Passatelli” ed i “Cappelletti”.

I Passatelli sono composti da un impasto di uova, parmigiano, pangrattato, l’odore della noce moscata e la scorza di limone. Una volta ottenuto l’impasto, questo viene lavorato con un apposito attrezzo oppure viene inserito in uno schiacciapatate il quale crea attraverso i suoi buchi le classiche strisce dei passatelli.

La ricetta classica vuole che il passatello nasca appunto come minestra in brodo cotta nel brodo di carne, ma molti ristoranti in Romagna li propongono anche asciutti con sugo di pesce.

I Cappelletti invece, piatto incontrastato delle nostre tavole il giorno di Natale, sono fatti da una sfoglia di farina e uova e ripieni di formaggi freschi, come la ricotta ed il raviggiolo, al quale viene aggiunto il parmigiano, ed un pizzico di noce moscata.

Ogni famiglia ha pero’ la sua ricetta segreta…c’è chi al ripieno aggiunge la scorza del limone, chi i canditi.

Mia mamma per esempio metteva un po’ di mortadella tritata.

Anche i cappelletti sono un piatto classico da cuocere nel brodo di carne, ma sono squisiti anche come minestra asciutta conditi con un buon ragù di carne.

Non bisogna confondere i cappelletti romagnoli con i Tortellini Bolognesi il cui ripieno è composto da carne e sono più piccoli.

Per quanto riguarda i primi piatti asciutti, citiamo per prima gli “Strozzapreti”.

Anche questi sono facilissimi da preparare.

L’impasto è semplicemente composto da acqua e farina e sale, che viene poi tirato con il mattarello. Si tagliano infine tante striscioline che vengono poi arrotolate con le mani.

Gli strozzapreti possono essere grossi o sottili; questi ultimi sono ottimi conditi con un sugo di pesce, mentre con il ragù di carne vengono in genere serviti “pasticciati” con aggiunta di panna.

Gli strozzapreti sono un tipo di pasta che si adatta benissimo a qualsiasi tipo di sugo, dal più semplice al più raffinato.

Citiamo altri tipi di pasta conosciutissimi che potete mangiare nel nostro ristorante: lasagne, tagliatelle, tagliolini, tortelli, maltagliati, cannelloni e ravioli, con i piu’ svariati ripieni e conditi con sughi sia di carne che si pesce.

Essendo i nostri hotel a Bellaria specializzati e certificati in cucina senza glutine, ci teniamo a precisare che qualsiasi primo piatto proposto ai nostri ospite è preparato appunto dalla nostra cucina nella versione “gluten-free”.

Il nostro menu’ offre la scelta fra tre primi piatti e tre secondi, sia a pranzo che a cena anche per i celiaci.

In genere i piatti proposti contengono una scelta a base di carne, una di pesce ed una terza possibilità, sia per i primi che per i secondi.

E quali sono i secondi piatti che potete gustare nei nostri hotel di Bellaria?

Trattandosi di una località di mare non può ovviamente mancare il pesce.

La maggior parte del pesce del mare Adriatico, come le triglie, i rombi, la coda di rospo, le sogliole, i gamberi i calamari ed i crostacei sono adatti alla griglia, ma noi proponiamo anche tanti altri tipi di piatti di pesce tipici della nostra zona.

Le seppie con i piselli per esempio, la frittura di pesce, le vongole e le cozze in guazzetto e tanto altro ancora.

Per quanto riguarda i piatti di carni arrivano dal nostro entroterra carni pregiate ideali per le grigliate, gli arrosti e le tagliate.https://www.hotelmonpaysbellariaigeamarina.it/i-nostri-servizi/

Offriamo affettati freschi nostrani i come il salame, la pancetta e la coppa.

Tutti i piatti che comportano una panatura sono ovviamente proposti anche “senza glutine”

Il nostro menu’ riserva inoltre un occhio di riguardo anche ai vegetariani ed ai vegani con varie proposte di piatti adatti alla loro alimentazione.

I secondi sono accompagnati sempre da contorni in genere a base di verdure a “km. 0” che andiamo personalmente ad acquistare al mercato ortofrutticolo.

Anche la frutta viene acquistata al mercato ortofrutticolo locale e le fragole, le ciliegie, le albicocche, le pesce e tutta la gustosa frutta estiva proviene dai campi coltivati dell’entroterra romagnolo.

Vi aspettiamo a Bellaria nei nostri hotel per farvi gustare la nostra cucina!www.hotelmonpaysbellariaigeamarina.it

I nostri menù

Si narra che il nome “Bellaria” sia da attribuire ad una esclamazione di Papa Gregorio XII che nel 1414 affacciatosi alla finestra di un palazzo dopo aver respirato profondamente l’aria proveniente dal mare esclamo’ : “Oh, che Bell’aere”!

In realtà il nome risale a molto prima circa al 1313 e proviene da una residenza fortificata di Bellaria Monte chiamata appunto “Bellaere”.

In quei tempi erano molto temute le incursione dei pirati saraceni e la torre di guardia denominata poi dai cittadini “Torre Saracena”.

Ancora oggi è perfettamente conservata, fu voluta dallo Stato Pontificio per proteggere la costa romagnola.

La Torre Saracena è anche il simbolo della città

Bellaria è un antico borgo marinaro meta di vacanza dagli inizi del ‘900.

Le famiglie facoltose del nord Italia venivano a trascorrere le loro vacanze nelle case affittate dai pescatori che nel periodo estivo si trasferivano nei capanni di legno, oppure in meravigliose ville in affitto o di proprietà.

I bellariesi iniziarono cosi’ a dar vita all’attività turistica, creando o ampliando le strutture ricettive e migliorando la spiaggia ed i suoi servizi.

Oggi Bellaria è una moderna cittadina ancora a misura d’uomo e da maggio a settembre è una delle mete preferite dalle famiglie italiane e straniere per le vacanze al mare.

La sua posizione strategica permette inoltre di raggiungere in tempi brevi famose città d’arte come Ravenna, Firenze, Urbino e Venezia.

Rimini, la sua provincia è raggiungibile in pochi minuti ed è una città famosa si per il divertimento, ma è anche una città romana e rinascimentale ricca di tesori.

Anche i più famosi parchi divertimento della Romagna come Mirabilandia, Aquafan e Italia in Miniatura sono raggiungibili in circa 20 minuti d’auto.

Per gli amanti del cicloturismo e della natura da Bellaria partono i “Sentieri per l’Uso” ,

10 km di pista ciclabile e non lungo il Fiume Uso ed arrivano fino alla vicina località di San Mauro Pascoli.

Il Parco del Gelso con il suo lago e l’area tematica del “giardino delle farfalle” è sicuramente una meta da non perdere durante un soggiorno a Bellaria.

Da sei anni Il mare di Bellaria si è aggiudicato la “Bandiera Blu” sinonimo di acque pulite.

Il suo fondale è appena degradante e non nasconde nessuna insidia ed è sempre controllato dal servizio di salvataggio sia in acqua che dalla spiaggia.

Le spiagge di Bellaria sono fra le più belle del litorale e sono spiagge sicure dove far giocare i bambini con la sabbia in tutta tranquillità e dove si possono praticare tantissime attività sportive.

Molti bagni, offrono tanti servizi.

Il nostro Bagno Imperiale 33 Bis, ha per esempio il mini-club per i bambini piu’ piccoli, segutio da animatrici professioniste che intratterranno i bambini con tanti laboratori creativi mentre i genitori possono abbronzarsi e rilassarsi sui lettini.

Abbiamo inoltre animazione per adulti; vengono organizzati divertenti tornei di bocce, ping pong, beach volley e fantastici balli di gruppo e zumba; a disposizione degli ospiti c’è anche una tavola da sup.

Il Bagno Imperiale 33 Bis è inoltre “Pet Friendly” , ciò significa che i nostri ospiti possono stare in spiaggia sotto l’ombrellone con il proprio amico a quattro zampe.

I chioschi in spiaggia offrono la possibilità di fare colazione e poter gustare cosi’ i famosi “bomboloni romagnoli”, vendono gelati e bibite fresche e preparano squisiti aperitivi.

Bellaria offre una meravigliosa isola pedonale chiamata “Isola dei Platini” ricca di ristoranti, bar, gelaterie e tanti negozi di ogni tipo dove potete acquistare souvenir o l’ultimo capo d’abbigliamento in fatto di moda.

In primavera ed in estate l’Isola dei Platani si anima di colorati mercatini etnici, d’artigianato e di prodotti della nostra terra venduti direttamente dai produttori.

L’Hotel Imperiale e l’Hotel Mon Pays sono situati proprio a pochi passi dal centro di Bellaria.

Dal centro di Bellaria, durante il periodo estivo parte anche un simpatico trenino che arriva fino al centro di Igea Marina.

E’ un modo simpatico e divertente sopratutto per i bambini per visitare i luoghi più interessanti di Bellaria- Igea Marina.

Lungo il Portocanale si puo’ anche ammirare un meraviglioso “Bragozzo” lungo circa 10 metri utilizzato come barca da pesca e poi come vongolara.

Lo splendore di questa imbarcazione è dato dai disegni dipinti sulla prua e dalle sue vele.

In Romagna trovi tutto quello che ti aspetti per la tua vacanza in famiglia e trovi sopratutto tanti servizi per i tuoi bambini.

La maggior parte degli hotel di Bellaria offrono formule all-inclusive che comprendono la pensione completa con bevande incluse, il servizio spiaggia e tanti altri servizi.https://www.hotelmonpaysbellariaigeamarina.it/

Molti hotel a Bellaria hanno anche la pscina; la piscina del nostro Hotel Imperiale è anche sempre riscaldata a 30°.

Gli hotel a Bellaria hanno anche molte offerte apposite per famiglia e nel periodo di bassa stagione come giugno e settembre i bambini sono quasi sempre gratuiti.https://www.hotelmonpaysbellariaigeamarina.it/le-nostre-offerte/

PER UNA VACANZA SENZA PENSIERI SCEGLI IL NOSTRO HOTEL A BELLARIA

BELLARIA

Tutte le strutture ricettive hanno il dovere di far alloggiare i propri ospiti in camere ed ambienti dove sia stata fatta una sanificazione pulizia.https://www.hotelmonpaysbellariaigeamarina.it/le-nostre-camere/

Noi crediamo che al giorno d’oggi per quanto profonda ed accurata, una normale pulizia delle camere e degli ambienti comuni non sia più sufficiente.

Le camere ospitano spesso anche i nostri amici a quattro zampe, tante persone ci segnalano frequentemente problemi legati a varie allergie, come agli acari ad esempio o alla polvere o ai peli stessi degli animali e alcune persone irrispettose delle regole fumano in camera lasciando uno spiacevole odore che risulta difficile eliminare in breve tempo.

Pensiamo quindi che sia giunto il momento di poter offrire a tutti i nostri ospiti un servizio in più che consiste in una vera sanificazione delle camere, del ristorante e della cucina.

Abbiamo studiato, ci siamo documentati e siamo arrivati alla conclusione che il modo più semplice, naturale ed efficace di sanificazione degli ambienti avviene attraverso generatori di ozono ecologici.

Che cosa sono e cosa fanno i generatori di ozono?

La macchina ad ozono permette di generare appunto, molecole di ozono rispettando gli ambienti e la nostra salute in quanto non vengono utilizzati elementi chimici.

L’ozono è una molecola formata da tre atomi di ossigeno ed il generatore è un dispositivo innovativo e portatile che permette anche, alla fine del trattamento, di riconvertire l’ozono prodotto direttamente in ossigeno.

Il ciclo di sanificazione sfrutta l’ossigeno dell’aria per generare ozono in base al trattamento da effettuare; la parte di gas che non serve al trattamento si tramuta poi nuovamente al suo stato originale di ossigeno.

L’igienizzazione all’ozono degli ambienti comporta quindi la distruzione di virus, batteri e spore, l’eliminazione dei cattivi odori e l’annientamento degli acari e delle polveri.

La sanificazione non è prettamente riservata alla purificazione dell’aria, ma il trattamento è efficace anche su tendaggi, mobili, materassi e coperte dei letti, nonché sugli impianti di condizionamento ed i suoi canali di aerazione.

Il nostro piano di sanificazione prevede quindi l’utilizzo di un generatore di ozono altamente professionale.

Il generatore verrà utilizzato in ogni camera prima che vi abbia accesso un nuovo ospite, il quale si troverà cosi’ ad alloggiare in un ambiente pulito, fresco e profumato ma soprattutto in un ambiente estremamente salutare.

Ogni sera, inoltre, abbiamo previsto la sanificazione e pulizia di tutta la cucina e la sala ristorante.

Cosi’ come sono importanti il buon cibo, la cortesia del personale, ed i tanti servizi che il nostro hotel offre, crediamo fermamente che per il successo di buona vacanza ogni ospite abbia anche il diritto di trovare ambienti confortevoli e igienicamente sicuri.https://www.hotelmonpaysbellariaigeamarina.it/i-nostri-servizi/

Sanificazione e pulizia

Chi pensa ad una vacanza in Romagna, pensa sicuramente al sole, al mare e al buon cibo e a proposito di buon cibo non può non pensare e non conoscere la “PIADINA ROMAGNOLA”. https://www.hotelmonpaysbellariaigeamarina.it/le-nostre-offerte

Oggi vogliamo parlarvi proprio di alcune curiosità legate alla piadina.

La Piadina Romagnola anche comunemente chiamata “PIADA”è uno dei prodotti tipici italiani più famosi nel mondo, è semplice, economica e preparata con pochissimi ingredienti naturali legati alle tradizioni contadine della Romagna e soddisfa davvero ogni palato.

Nel 2014 la piadina romagnola compresa la sua variante “alla Riminese” è stata inseritanella lista dei prodotti ad Indicazione Geografica Protetta (IGP).

Con una sentenza del 2015, per contrastarne qualsiasi imitazione, il Consiglio di Stato ha sancito che la piadina potesse essere prodotta solo in Romagna, mentre nel 2018 la piadina romagnola si è classificata seconda fra i dieci prodotti più amati al mondo, dopo la calabrese ‘Nduja.

Sono celebri i chioschi in Romagna dove la piadina viene prodotta e distribuita al momento cosi’ come è oppure farcita a seconda dei propri gusti.

Si pensa che la prima versione della piadina fosse stata realizzata dagli Etruschi, mentre un prodotto molto simile alla piadina moderna veniva già realizzata ai tempi degli Antichi Romani.

Il primo a citarla fu Virgilio nel VII libro dell’Eneide, ma troviamo tanti altri poeti e scrittori che ne parlano come Marino Moretti, Aldo Spallacci e soprattutto Giovanni Pascoli che la definiva il pane nazionale dei Romagnoli.

Nei tempi passati la piadina Romagnola veniva cotta su un piatto di terracotta detto “teja”, oggi sostituito con piastre di metallo.

Gli ingredienti della piadina romagnola sono farina di grano tenero, acqua, sale, strutto, ai quali è facoltativo aggiungere degli agenti lievitanti.

Solitamente, ai giorni nostri, le famiglie che preparano in casa la piadina sostituiscono lo strutto con l’olio extra vergine di oliva.

Oggi il mercato offre anche tantissimi tipi di farine, come di farro, di kamut, ai cereali etc…, e quindi si possono trovare facilmente delle piadine prodotte anche con queste farine.

Ci teniamo a precisare che essendo i nostri Hotel Mon Pays e Hotel Imperiale specializzati e certificati in alimentazione senza glutine, offriamo ai nostri ospiti celiaci una gustosissima piadina senza glutine preparata dai nostri chef.

La preparazione della piadina senza glutine sarà inoltre proposta in uno dei tanti corsi di cucina senza glutine che verranno proposti presso le nostre strutture.https://www.hotelmonpaysbellariaigeamarina.it/le-nostre-camere/

Tornando alla preparazione della piadina, una volta ottenuto l’impasto, esso deve essere suddiviso in palline grandi in base alle dimensioni a seconda della piadina che si vuole ottenere.

Queste poi vengono appiattite manualmente con il mattarello oppure con una laminatrice meccanica, e verrà poi cotta per un massimo di quattro minuti sulla piastra.

Che differenza c’è fra la PIADINA ROMAGNOLA IGP e la PIADINA ROMAGNOLA ALLA RIMINISE IGP?

La Piadina Romagnola IGP è più piccola, ha un diametro che varia tra 1 15 e 25 centimetri ed uno spessore fino a 8 millimetri; la Piadina Romagnola alla Riminese IGP invece ha un diametro di 25/30 centimetri ma è molto molto più sottile con uno spessore massimo di 3 millimetri.

Qual’è invece la differenza tra piadina romagnola e crescione?

Quest’ultimo non è altro che una piadina farcita prima della cottura, piegata e chiusa lungo i bordi.

Nella tradizione della cucina romagnola si è sempre fatto largo uso delle erbe come le rosole e le bietole ed è da questa tradizione che sono nati i primi crescioni.

Quando venite in Romagna non mancate assolutamente di mangiare la nostra squisita piadina romagnola farcita a vostro piacimento, ma se vi piace il pesce noi vi suggeriamo di provare assolutamente quella con sardoncini, radicchio verde di campo e cipolla accompagnata da un buon bicchiere di Sangiovese o Trebbiano.

Vi lasciamo di seguito la ricetta per la preparazione della PIADINA ROMAGNOLA CLASSICA E DELLA PIADINA ROMAGNOLA SENZA GLUTINE.

PIADINA ROMAGNOLA CLASSICA

Ingredienti per 6 piadine (22 cm)

  • 500 g di farina 00
  • 125 g di strutto
  • 15 g di sale fino
  • 170 g di acqua a temperatura ambiente
  • 1,5 cucchiaini di bicarbonato (opzionale)

PREPARAZIONE:

In una ciotola unire la farina, il sale, lo strutto ed il bicarbonato ed iniziare ad impastare aggiungendo l’acqua in tre volte.

Trasferire quindi l’impasto sul piano di lavoro fino a formare una palla da avvolgere poi nella pellicola trasparente e lasciare riposare per 30 minuti.

Trascorso il tempo necessario, prendere l’impasto e dividerlo in sei parti formando poi delle palline lisce che dovranno nuovamente essere avvolte nella pellicola trasparente e fatte riposare per altri 20 minuti.

Infine, infarinare il piano di lavoro e tirare con il mattarello ogni pallina raggiungendo uno spessore di circa 3 centimetri.

Scaldare bene la piastra e cuocere per 2 minuti per lato la piadina

PIADINA ROMAGNOLA SENZA GLUTINE:

INGREDIENTI PER 4 PIADINE:

  • 400 g di farina per pane senza glutine
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 2 pizzichi di sale
  • 300 g di acqua a temperatura ambiente
  • 2 cucchiaini di lievito istantaneo per preparazioni salate

PREPARAZIONE:

In una casseruola versare la farina, aggiungere il sale, l’olio il lievito e un po’ per volta l’acqua.

Impastare il tutto e poi sulla spianatoia continuare ad impastare fino ad ottenere un panetto morbido ed omogeneo.

Dividete in due o tre parti l’impasto e stendete col mattarello sulla spianatoia infarinata con farina di riso ogni pallina di impasto.

Riscaldare bene la piastra o la padella antiaderente e cuocere ogni piadina per due minuti a lato.

Piadina Romagnola

Oggi parliamo nello specifico di alcune farine senza glutine

Dai nostri blog precedenti abbiamo tutti capito di cosa parliamo quando accenniamo alla celiachia, alle intolleranze al glutine, quali sono gli alimenti che i celiaci possono o non possono mangiare.

Il glutine è alla base del successo per una buona lievitazione nella preparazione dei prodotti da panificazione come, dolci, pane e pizze.

Le farine senza glutine sono invece farine deboli perchè manca appunto la formazione della maglia glutinica.

Esistono in natura delle farine che sono già prive di glutine, come la farina di riso, di soia, di mandorle di grano saraceno e molte altre ancora.

Questi tipi di farina si trovano facilmente in tutti i supermercati, ma i celiaci prima dell’acquisto devono affidarsi al Prontuario per alimenti senza glutine redatto dall’Associazione Italiana Celiaci, in quanto nel loro processo produttivo potrebbero essere venute a contatto con con farine di frumento o di cereali.

Una volta accertato che queste farine naturali siano idonee ai celiaci, seguendo una ricetta classica ma priva di glutine, è necessario anche sapere che da sole non sono idonee alla panificazione ed è necessario aggiungere qualche ml di liquido in più come il latte per esempio se si tratta di dolci diminuendo anche di 10 minuti la cottura in forno, o un uovo in piu’ in caso di preparazione di pasta all’uovo, aggiungendo anche qualche cucchiaio di acqua.

La farina di riso ad esempio è perfetta per panature di carne e pesce, come addensante per le salse quali crema pasticcera e besciamella. Puo’ essere utilizzata anche per la preparazione di dolci soffici come torte e crepes. Ha un sapore delicato ed è molto leggera ma tende a rendere secco il prodotto, pertanto è sempre opportuno miscelarla alla fecola di patate che è un amido o alla farina di tapioca per migliorare la resa.

La farina di mais esiste nella versione “bianca” o bramata”è ideale per la preparazione della polenta ed è ideale anche nella preparazione di biscotti semplicemente sostituendola alla farina di frumento. In aggiunta alla farina per pane senza glutine che si trova già in commercio rende il prodotto rustico e saporito.

La farina di grano saraceno si usa in aggiunta alla farina per pane senza glutine per rendere il prodotto finale come pane appunto, pizza e focacce dall’aspetto e dal sapore integrale.

La farina di soia ha un alto valore proteico ha la caratteristica di rendere morbidi e umidi gli impasti e si consiglia l’impiego per la produzione di pane e pizza aggiungendone una piccola quantità 50/100 grammi in 500 grammi di farina dietoterapeutica; queste ultime sono mix di farina senza glutine per la preparazione di impasti che necessitino l’utilizzo del lievito di birra.

In linea di massima queste sono le farine piu’ utilizzate nella preparazione degli impasti senza glutine.

Esistono poi altre farine naturali prive di glutine, come per esempio la farina di castagne, le farine ottenute dai legumi come quella di ceci e le farine di frutta secca.

Ricordiamo che l’ottimizzazione degli impasti si ottiene aggiungendo sempre in percentuale variabile fecola di patate, amidi di riso e mais o maizena.

Riportiamo di seguito la ricetta della

CIAMBELLA ROMAGNOLA SENZA GLUTINE

INGREDIENTI PER 8 PERSONE

  • 2 uova
  • 120 gr. di zucchero
  • 200 gr. di farina di riso
  • 100 gr. di farina di mais
  • 110 gr. di burro
  • 8 gr. di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • Aromi a piacere

Per guarnire:

  • q.b. Latte per spennellare
  • 1 cucchiaio di zucchero semolato
  • q.b. Granella di zucchero

Per preparare la ciambella romagnola iniziate facendo sciogliere il burro a fuoco basso in un pentolino, oppure nel microonde; lasciatelo raffreddare. Mescolate in una ciotola la farina, il lievito, lo zucchero e gli aromi. In una ciotola a parte sbattete le uova con un pizzico di sale, unitevi il liquore se lo usate e versatevi a filo il burro fuso ormai freddo. Sbattete bene per amalgamarlo alle uova, quindi versate il tutto nella ciotola con la farina e lo zucchero. https://www.hotelmonpaysbellariaigeamarina.it/le-nostre-offerte/

Mescolate con un cucchiaio finché il composto non inizierà a formare piccoli grumi . Trasferitelo a questo punto sul piano di lavoro e impastatelo con le mani, fino a ottenere un panetto omogeneo .

Dategli la forma di un filoncino leggermente schiacciato e disponetelo su una teglia rivestita di carta da forno . Spennellatelo con un po’ di latte e guarnitelo con un po’ di zucchero semolato e un po’ di granella di zucchero. Cuocete la ciambella romagnola nel forno già caldo a 180° (statico) per 40-45 minuti. Il dolce è pronto quando si formeranno delle crepe sulla sua superficie e risulterà ben dorato. Sfornatelo e lasciatelo intiepidire prima di tagliarlo a fette. https://www.hotelmonpaysbellariaigeamarina.it/i-nostri-servizi/

Servite la ciambella con un buon bicchiere di Albana Dolce di Romagna!

Le Farine senza glutinehttps://www.hotelmonpaysbellariaigeamarina.it/

Instagram: